www.industria-online.com
MEDIAWORLD

Più intelligenza in design, messa in funzione e funzionamento

Da una prospettiva di SCHUNK, Motek 2019 offre eccellenti opportunità di scoprire il potenziale dell'automazione nella produzione in un ambiente orientato al mondo reale.

Più intelligenza in design, messa in funzione e funzionamento
"La tendenza è verso sistemi di manipolazione in grado di essere operativi in tempi rapidi, adattarsi automaticamente alle diverse situazioni di presa, nonché di interagire con l'essere umano in aree condivise di lavorazione.

Questo è esattamente quello che mostreremo al Motek", spiega il CEO Henrik A. Schunk, sintetizzando l'attuale sviluppo. "Stiamo assistendo a un passaggio dall'approccio correlato al prodotto e ai componenti alle piattaforme che forniscono soluzioni Plug & Work pronte all'uso." Ad esempio, SCHUNK propone un programma su misura end of arm, studiato appositamente per i robot leggeri di Universal Robots, con pinze, moduli di cambio rapido, sensori di forza/coppia e strumenti di messa in funzione che consentono un'ampia gamma di applicazioni dal caricamento della macchina agli scenari collaborativi e alle applicazioni di prova.

Nella caduta, sarà aggiunta una pinza meccatronica a corsa lunga, che fornisce forze di presa variabili comprese tra 50 N e 600 N a una corsa programmabile a piacere di 42,5 mm per griffa. La SCHUNK EGL con tecnica Plug & Work è adatta per compiti di manipolazione con componenti fino a 3 kg di peso e introdurrà un nuovo parametro in termini di flessibilità, forza e funzionalità per quanto riguarda i bracci robotici di Universal Robots impiegati in condizioni ambientali da pulite a estreme.

Lo strumento intelligente accelera la ricerca e la progettazione di pinze

Nell'ambito del suo programma di pinze, SCHUNK attiverà anche uno strumento intelligente di progettazione e selezione che semplificherà notevolmente l'ingegnerizzazione dei sistemi di manipolazione, evitando costosi sovradimensionamenti.

Al sistema sono sufficienti pochi dettagli riguardo al tipo di pinza, al pezzo e alla situazione di presa per selezionare i moduli adatti. Oltre ai corrispondenti tipi di pinza, l'elenco dei risultati comprende anche informazioni esaustive a carattere tecnico, disegni, immagini, documenti integrativi e dettagli sul rispettivo grado di utilizzo e sul motivo dell'utilizzo.

SCHUNK registra progressi anche sul fronte dei suoi accessori per robot: per la prima volta, è possibile automatizzare i processi di sbavatura grazie all'impiego di uno strumento di sbavatura robotico, CDB, senza dover rinunciare a valide lame di sbavatura.

Lo strumento di sbavatura regolabile per flessibilità è ideale per processi di sbavatura robotizzati di componenti di plastica, alluminio, acciaio, ottone e altri materiali in un'ampia gamma di geometrie.

www.schunk.com

  Richiedi maggiori informazioni…

LinkedIn
Pinterest

Unisciti agli oltre 15.000 follower di IMP